Nuove suggestioni e impressioni: la seconda tappa “Il museo intorno”

Pubblicato il

Viaggiatori e pellegrini: la piana di Vado Ligure  

Domenica 5 Novembre è ripreso, con la sua seconda giornata, il viaggio di “Il museo intorno“. Gli antichi percorsi di viaggiatori e pellegrini hanno guidato i visitatori dal museo di Villa Groppallo al Parco di San Pietro in Carpignano. Le persone coinvolte si sono rivelate sempre più curiose e appassionate alla riscoperta del patrimonio

Il museo intorno: all’insegna dell’accrescimento “culturale” vissuto con grande spirito di partecipazione. (Giancarlo)

La Direttrice racconta il museo di Villa Groppallo

Al museo di Villa Groppallo, in una piccola sala dedicata alla collezione di Don Cesare Queirolo, la Direttrice  Donatella Ventura racconta di tele e dipinti, di statue e sculture, facendo così conoscere ai nostri visitatori alcune dei più importanti personaggi della storia ligure. Una voce commenta

con il loro atteggiamento non troppo empatico, al limite dell’avversativo, nei confronti dei “foresti”,  queste antiche figure non mi appaiono poi così dissimili dalle attuali! (Francesco)

Da Punte de Pria alla chiesa di Santo Spirito  

E’ struggente l’immagine dei ruderi che si stagliano alti nel crepuscolo e sembrano “urlare” per il loro stato di abbandono. Il tetto non c’è più e nel varcarne il portale viene istintivo coprire il capo, come ad esorcizzare eventuali e subitanei crolli! (Francesco)

Lasciando il museo, non senza una furtiva sbirciatina alle opere di Martini, Raimondi e Bertagnin, i visitatori viaggiano tra le epoche e ripercorrono accadimenti, storie ed eventi fino a giungere alla chiesetta medievale del Santo Spirito. Questo luogo, fondato da monaci cistercensi, in origine fu un’importante punto di sosta per pellegrini e viandanti, ed è proprio qui che qualcuno dei nostri viaggiatori esclama

San Sebastiano e San Pietro in Carpignano: piccoli tesori di Vado Ligure 

Il viaggio prosegue poi nella “Chiesetta di San Sebastiano” – già San Salvatore di Valleggia – che sorge su una precedente costruzione di cui ancora si possono scorgere gli originali portali. Questo intimo luogo di preghiera per pellegrini fu costruito nella seconda metà del 1700  e attualmente è adibito ad oratorio e sede della omonima confraternita. Si riscoprono invece antiche pietre nella chiesetta di San Pietro in Carpignano, addirittura risalenti al I sec. a.C.. Qui i visitatori di “Il museo intorno” hanno riscoperto storia e patrimoni di quello che oggi è parco archeologico e naturalistico.

 

 

Una merenda al frantoio

Abbiamo sforato i tempi previsti e il nostro mansueto autista potrebbe non rivelarsi più tale. (Francesco)

 

Fra incursioni galliche, celtiche, longobarde, napoleoniche… e Roma antica la seconda tappa porta i visitatori a concludere l giornata con una conviviale merenda, fra noci e cinghiali,  al frantoio. Il tempo trascorre e qualcheduno si accorge che è tardi.

 

 

 

 

 

La terza visita sarà L’ARTE DEL VASAIO: ALBISSOLA MARINA. Il museo intorno vi aspetta Domenica 19 novembre dalle 15 alle 18! 

Per maggiori informazioni e prenotazione (obbligatoria) delle visite guidate:

info@museosenior.it / 333 1700316